SAN GEMINI
  
Affascinante borgo medioevale immerso nelle verdeggianti colline umbre San Gemini domina un paesaggio incantevole, impregnato di arte, storia e cultura. Agli occhi del visitatore, San Gemini si presenta con i caratteri del castello medioevale, innestato su di un più antico insediamento romano, originariamente denominato Casventum.......

PRO LOCO SAN GEMINI

COMUNE DI SAN GEMINI


GEOLAB

Geolab (museo laboratorio di scienze della terra)
Struttura concepita per favorire la conoscenza della geologia umbra attraverso giochi e macchinari.

Comprende tre laboratori didattici aperti a tutti gli studenti (su prenotazione) dedicati rispettivamente alla geografia, alla mineralogia, alla paleontologia...

LINK


CARSULAE

Per chi arriva a San Gemini è d'obbligo una visita ai resti della città romana di Carsulae.
  
La città era Municipio della VI Regione Augustea. Fu centro stradale importante sulla Via Flaminia nel tratto da Narni a Mevania (Bevagna). La maggior parte degli edifici esistenti fu costruita tra il 1° sec. A.C. ed il 1° sec. D.C.
  
Nella zona si ergono interessanti tempietti gemini testimoni del culto del Dioscuri ( Cosma e Damiano), da cui alcuni hanno ipotizzato l'origine etimologica del nome San Gemini ( Sancti Gemini=Santi Gemelli)... 

 LINK   


PARCO SAN GEMINI


Il parco è ubicato in collina a 380 m. s.l.m a nord della cittadina di San Gemini con accesso al Km. 21.200 bis Tiberina. Si estende su una superficie di circa mq. 70.000 completamente ricoperto da pineta, bosco naturale di querce secolari ed altre essenze autoctone.

Dallo stesso si apre una stupenda vista panoramica sulla Conca Ternana. La sua valorizzazione risale al 1889 e coincide con l’inizio della produzione e commercializzazione a carattere industriale della preziosa acqua minerale SANGEMINI.
L’acqua SANGEMINI e l’acqua FABIA hanno il bacino produttivo in area pede-montana a ridosso della catena dei Monti Martani e particolarmente del massiccio del Monte Torre Maggiore...

LINK

  
DUNAROBBA
  
A Dunarobba, in provincia di Terni, un vasto terreno ricco di argille è riuscito a custodire nel proprio grembo una fetta di preistoria tutta italiana.

All’inizio dell’87 suscitò scalpore nel mondo paleontologico la scoperta nel centro Italia di una serie di tronchi di gigantesche dimensioni, rinvenuti ancora in posizione di vita, conservati in argille plio-pleistoceniche. Fatto a dir poco straordinario nella casistica geologica....

LINK
immagine cascata delle marmore


CASCATA DELLE MARMORE

Imboccando da Terni la strada statale Valnerina, si giunge dopo soli 7 km alla Cascata delle Marmore, sicuramente una tappa fondamentale per chiunque decida di visitare le bellezze naturali dell'Umbria.

La Cascata delle Marmore è un'opera artificiale di sistemazione idraulica dovuta ai Romani; il fiume Velino, infatti, si allargava negli anni precedenti il 290 a.C. in una vasta zona di acque stagnanti, paludose e malsane. Allo scopo di far defluire queste acque, il console Curio Dentato fece scavare un canale che le convogliasse verso la rupe di Marmore, e da lì le facesse precipitare, con un balzo complessivo di 165 metri, nel sottostante alveo del fiume Nera.

Lo spettacolare salto della Cascata delle Marmore ha ispirato poeti ed artisti di ogni periodo storico: Virgilio nell' "Eneide", Cicerone e G. Byron nel "Childe Harolds Pilgrimage". Da circa 50 anni le acque della cascata sono utilizzate per alimentare la centrale idroelettrica di Galleto. Di conseguenza la cascata si può ammirare solo negli orari riportati nella tabella sottostante. Fu proprio grazie alla ricchezza di queste acque ed alla loro energia, che fu possibile il sorgere, a Terni, di industrie siderurgiche, elettrochimiche ed elettriche.

LINK



NARNI SOTTERRANEA

Per chi ama l'arte  e la storia , NARNI SOTTERRANEA offre un importante varietà di ambienti da visitare nell'ambito di un percorso guidato nei sotterranei della città.Durante questa visita si possono ammirare i locali sotterranei dell'antico complesso conventuale  di SAN  DOMENICO  con annessa una chiesa ipogea affrescata nel XIII e XV  secolo, una cisterna romana ed una cella ricca di graffiti realizzati dai reclusi del tribunale dell'INQUISIZIONE.  Su richiesta è possibile visitare i sotterranei di S. MARIA IMPENSOLE, chiesa dell'VIII secolo,a tre navate, costruita sui resti di un edificio romano. Trasformata in cripta nel XII secolo, conserva ancor oggi due cisterne del III/II sec. a.C . Solo su prenotazione è possibile la visita anche all'interno dell'acquedotto romano della Formina (I sec. d.C.).replica rolex

LINK

immagine cascata delle marmore


SAN VALENTINO

San Valentino per chi è innamorato si festeggia tutto l'anno, non solo e non necessariamente il 14 Febbraio.
Consideriamolo allora come un giorno qualunque, una qualunque occasione da far diventare speciale: un momento per viversi, per dedicarsi tempo, per impiegarlo in modo particolare...L' Umbria per tutto il mese di Febbraio 2010 ti accompagna nelle strade dell'Amore!
Terni è nota ovunque per essere la città dell' Amore...
San Valentino Santo patrono, è sentito in modo da particolare da tutta la popolazione.
Le Istituzioni, tutte le Associazioni, siano esse ecclesiastiche, turistiche, artistiche, culturali hanno stretto importanti collaborazioni per vestire Terni di una magica atmosfera in questo periodo, per offrire ai visitatori importanti opportunità religiose, culturali e d' intrattenimento, per accogliere chi decide di soggiornare per qualche giorno da noi, con un' offerta ricettiva conveniente e allettante


LINK